Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

Pradecolo - Monte Lema

Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 9,5
Tempo: 3 ore 15 min
Altitudine di partenza (m): 1172
Altitudine di arrivo (m): Non definito/a
Dislivello (m): 507
Periodo: Primavera/Autunno

Descrizione

Punto di partenza
Il punto di partenza è il Rifugio Campiglio, situato all’alpe Pradecolo.

Come arrivare
L’alpe Pradecolo si può raggiungere seguendo la strada asfaltata che sale da Luino per Dumenza, Due Cossani, Agra e Curiglia (17 km).

Caratteristiche generali
Panorami mozzafiato caratterizzano l’itinerario, regalando al visitatore scenari indescrivibili che abbracciano il Lago Maggiore e il Lago di Lugano, ma anche le cime delle Alpi Pennine e le delle Alpi Lepontine.

Il percorso
Dal rifugio il percorso s’inoltra in un bosco di faggi e sale fino a raggiungere una strada sterrata, con scorci panoramici sul lago - Luino e castelli di Cannero – e sul Monte Rosa; si raggiunge così l’alpe Pian di Runo, dove si segnala la presenza di una sorgente.

Proseguendo si raggiunge un’ampia dorsale: qui il panorama diventa sempre più ampio, fino ad arrivare alla cima del Monte Lema, da cui si gode un panorama a 360° sul Lago di Lugano, sul lago Maggiore, Prealpi Varesine, Alpi Pennine e Lepontine.

Si scende, quindi, fino all’arrivo della cabinovia e si prosegue in direzione della Forcola d’Arasio; deviando a sinistra si raggiunge l’omonima alpe, per entrare poi in un bel bosco di faggi, in direzione Alpone.

Raggiunto l’Alpone, dove vi sono un agriturismo e un bivacco, si risale leggermente fino a raggiungere l’oratorio della Madonna della Guardia.

Poco sopra l’oratorio dei cartelli segnaletici ci indicano la direzione per Pradecolo, che si raggiunge con un percorso in falsopiano con tratti in discesa.

Notizie utili
Dal VCO si può raggiungere Luino con il traghetto (tratta Intra – Laveno).
Posti di ristoro:  Rifugio Campiglio +39 0332 573109 – Rifugio Monte Lema 0041 919670013053 – Bivacco Madonna della Guardia +39 0332 568421

Note

Percorso su sentiero, per tutta la famiglia

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri