Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

Lago delle Locce

Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 14,8
Tempo: 5 ore 30 min
Altitudine di partenza (m): 1370
Altitudine di arrivo (m): 1370
Dislivello (m): 948
Periodo: Estate

Descrizione

Punto di partenza
L’itinerario parte dalla Chiesa Vecchia di Macugnaga, nelle vicinanze del Dorf (piccolo nucleo di abitazioni tipiche).

Come arrivare
In auto
A26 in direzione Gravellona Toce, da qui Superstrada in direzione Domodossola- Sempione, uscita Piedimulera. A seguire si sale per 28 km lungo la Valle Anzasca.

In treno
Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Piedimulera e di Domodossola, dalle quali transitano corse di trasporto pubblico e privato dirette a Macugnaga.

Bus
Consultare il sito internet VCO in Bus.

Caratteristiche generali
Il percorso si articola in un ambiente di alta montagna, caratterizzato dalle tipiche abitazioni Walser e da una natura incontaminata e maestosa, in cui a primeggiare è l’imponente parete verticale del Monte Rosa che, altra 3000 metri, strapiomba sulla conca di Macugnaga.

Durante il percorso, che si sviluppa interamente nell’Oasi Faunistica di Macugnaga, è facile incontrare e ammirare diversi esemplari di animali selvatici.

Il percorso
Dopo aver attraversato il Dorf, il piccolo nucleo abitativo Walser, si sale lungo una strada sterrata fino ad arrivare alla località Burki, dove si devia a sinistra per l’Alpe Rosareccio e ai Piani Alti superando un dislivello di 730 m (questo è il tratto più faticoso del percorso).

Dai Piani alti ha inizio il percorso panoramico sulle vette del Monte Rosa, che porta alla conca della Pedriola dove è posto il Rifugio Zamboni Zappa. Giunti al rifugio si sale tra pietraie in direzione della strapiombante parete del Rosa, a raggiungere il Lago delle Locce.

Il Rifugio Zamboni Zappa rappresenta un comodo punto per ristorarsi, prima di scendere al sottostante alpeggio della Pedriola e da qui dirigersi verso la dorsale morenica del ghiacciaio.

Dopo una sosta sulla piazzola panoramica del Belvedere per ammirare l’imponenza del Monte Rosa, si raggiunge il punto di arrivo della seggiovia.

Il sentiero costeggia l’arrivo della seggiovia per poi scendere con ampi tornanti al sottostante pianoro dove è posto il Rifugio Saronno; da qui si prosegue fino a raggiungere l’arrivo del primo tronco di seggiovia in corrispondenza dell’alpe Burki. L’alpeggio è punto di sosta di molte persone perché, oltre al ristorante, vi è l’agriturismo, dove si possono gustare delle ottime merende.

Questo itinerario può essere percorso con meno fatica salendo con la seggiovia fino al Belvedere, per poi raggiungere il Rifugio Zamboni e il Lago delle Locce.

Notizie utili
Consultare il sito internet VCO in Bus per conoscere gli orari delle corse che transitano dalla Stazione Internazionale di Domodossola.

Posti di ristoro:  Rifugio Zamboni Zappa Tel. +39 0324 65313  -  Rifugio Ghiacciai del Rosa +39 340 0555702 – Ristorante Paradiso +39 0324 65774 – Ristorante Wengwaldhutte +39 347 1076691 - Agriturismo I Burki +39 338 1657608 – Ristorante Seggiovia +39 0324 65071

Note

Percorso interamente su sentiero, in buone condizioni

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri