Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

Colma di Vercio – Monte Faiè

Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 12,3
Tempo: 5 ore 30 min
Altitudine di partenza (m): 301
Altitudine di arrivo (m): 301
Dislivello (m): 1071
Periodo: Primavera/Autunno

Descrizione

Punto di partenza
Bracchio (300 m s.l.m.)

Come arrivare
In auto
Autostrada A26 per Gravellona Toce  fino all’uscita di Mergozzo. Poi si prosegue per Candoglia/Mergozzo/Bracchio.

In treno
La stazione ferroviaria di riferimento è quella di Verbania Fondotoce, posta sulla linea Domodossola – Milano.

In bus
Sito VCO in bus

Caratteristiche generali
L’itinerario abbraccia un angolo di Val d’Ossola e dell’entroterra verbanese ed è caratterizzato da panorami mozzafiato, che circoscrivono il Lago di Mergozzo e la Val Grande.

A Mergozzo s’incontrano il castrum romano, la sede dei Cavalieri di Malta e la parte medievale della cittadina, ma anche le famose cave di Candoglia - il cui marmo si ritrova nel Duomo di Milano -  o l’impervio accesso alla Val Grande, l’area wilderness più grande d’Europa.

Il percorso
Partendo dal centro di Bracchio, si oltrepassa il circolo e si arriva a una piazza. Si prosegue sulla sinistra della piazza, fino alla parte superiore del paese dove, dopo una cappella, s’incontra il bivio per Boscopiano.

Si sale la bella mulattiera che conduce all’Eremo di Vercio. Già a metà percorso, nei pressi di una graziosa  cappella, si osserva un magnifico panorama sui laghi, sulle montagne e sul sottostante paese. Si prosegue oltrepassando degli alpeggi fino alla sbarra di entrata dell’Alpe Vercio.

All’entrata dell’Eremo si devia a destra per una visita all’oratorio e poi si ritorna per un breve tratto per compiere il giro dell’Alpe, passando dalla croce, dove si ammira un panorama sui laghi sempre più aperto.

Dall’area picnic ci s’innalza e si percorrono diversi tornanti, fino alla Colma di Vercio. Dalla Colma si prosegue fino al Monte Faiè; lo sguardo ora spazia dalla Piana del Toce al Lago Maggiore, dal Lago d’Orta alle montagne della Val Grande.

Si scende lungo il sentiero natura del Parco Nazionale della Valgrande fino alla sella, dove vi è il bivio per Corte Buè; si prosegue  fino a Ompio dove è posto il Rifugio Fantoli, ottimo punto di ristoro.

Si prosegue per l’Alpe Ruspesso, dapprima tra alti muri a secco e poi attraverso boschi di castagno. Attraversando più volte la strada, si raggiunge la Cappella di Erfo. Dalla strada asfaltata parte il sentiero per Boscopiano, per tornare a Bracchio.

Notizie utili

Bus: Dalla stazione internazionale di Domodossola vi è la partenza dell’autobus per Verbania fermata di Mergozzo. Si prosegue a piedi per Bracchio seguendo il segnavia “A52” (25min).
Posti di ristoro: Rifugio Fantoli (Baggini Paola cell +39 3472250602 - www.rifugiofantoli.it - info@rifugiofantoli.it).

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri