Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

Lago d’Orta – Sponda Est

Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 24,8
Tempo: 3 ore 15 min
Altitudine di partenza (m): 314
Altitudine di arrivo (m): 314
Dislivello (m): 600
Periodo: Tutto l’anno

Descrizione

Punto di partenza
L’itinerario parte dalla riva del Lago d’Orta di Omegna, nei pressi del Municipio.

Come arrivare
In auto
Autostrada A26, uscita Gravellona Toce. A seguire SR 229 in direzione Omegna per 6 km.

In treno
Stazione di Omegna, sulla linea Novara – Domodossola.

In bus
Consultare il sito VCO in Bus.

Caratteristiche generali
Il percorso, ad anello, è da effettuare in MTB, poiché più del 60% si sviluppa su sterrato e a volte con fondo sconnesso.

Il percorso
Si parte dal Municipio di Omegna in direzione di Orta e, dopo il distributore dell’ENI, si gira a sinistra per salire fino alla prima traversa sulla destra, nella frazione di Borca.

A destra della Chiesetta di S. Gottardo s’imbocca il sentiero in falsopiano che porta a Crabbia. Alcuni guadi lungo questo sentiero non sono sempre facilmente superabili e la possibile presenza di escursionisti suggeriscono di prestare attenzione.

A Crabbia non si entra nel borgo, ma si sale a sinistra su una strada prima asfaltata e poi in terra battuta, fino al cimitero di Agrano. Da qui si prosegue a destra, passando tra baite isolate fino al bivio per la cima del Barro.

Si prende lo sterrato che scende all’abitato di Pratolungo e, alla destra della Chiesetta della Madonna della Neve, dove inizia la Preia Grosa, si prosegue lungo una discesa piuttosto ripida, solo in partenza asfaltata.

Si raggiunge la periferia di Pettenasco e davanti al maestoso ponte ferroviario si gira a sinistra;  dopo il ponte sul Pescone si risale a destra sullo sterrato. Si giunge, quindi,  su una strada panoramica che conduce al borgo di Carcegna e si attraversa l’abitato mantenendo sempre la sinistra. Si Continua sullo sterrato  fino a raggiungere la strada asfaltata che sale a sinistra verso Armeno.

Prima dell’abitato, a sinistra, si imbocca una strada bianca in aperta campagna e, dopo mezzo chilometro, si segue l’indicazione per Pettenasco.

La discesa è piuttosto ripida e sconnessa e giunti nella valle del Pescone si ritorna sotto il ponte ferroviario. Al bivio si risale dolcemente prima alla stazione e poi alla frazione di Crabbia.  Si raggiunge il bivio con indicazioni turistiche e  da sinistra si ritorna a Omegna, per ripercorrere lo stesso itinerario dell’andata.

Notizie utili
Bus: da Intra ad Omegna 

Posti di ristoro:
Diversi punti di ristoro sono presenti a Omegna e a Pettenasco.

Note

Percorso in buona parte su strada asfaltata

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri