Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

Rogge e Badie

Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 37
Tempo: 1 ora 45 min
Altitudine di partenza (m): 178
Altitudine di arrivo (m): 178
Dislivello (m): 50
Periodo: Tutto l'anno

Descrizione

Punto di partenza
L’itinerario parte dalla piazza del Municipio di Caltignaga.

Come arrivare
In auto
Autostrada A4, uscita di Novara ovest - direzione Novara
Autostrada A26, uscita Borgomanero – direzione Novara

In treno
Stazione di Caltignaga

In bus
Fontaneto Autoservizi S.p.A.
Via Volta n. 85 - 28100 Novara
Tel. +39 0321 391601
E-mail: fontaneto@msoft.it

Caratteristiche generali
Il percorso ad anello, misto di asfalto e sterrato, si snoda nella pianura novarese. Il tracciato non presenta rilievi significativi e si sviluppa in zona di risaie, tra rogge per irrigazione e badie, vere e proprie cittadelle autonome, ora adibite a fattorie.

Il percorso
Partendo dal Municipio di Caltignaga si attraversa la SR229 e si prosegue fino al sottopasso della ferrovia; alla prima traversa a sinistra s’imbocca la sterrata.

Si passa sotto la Cascina Codemonte, a destra, e si prosegue passando dallo spiazzo dell’ ex Fornace Beldì, riconoscibile per la ciminiera. Si continua fino a raggiungere l’abitato di Cavagliano, dove si possono osservare il castello e la chiesa. Si riprende passando sotto l’arco del Castello; a destra, per il sentiero Novara, si oltrepassa la ferrovia e si gira a sinistra su una strada sterrata che porta alle cascine Bertinelle.

Si gira a destra percorrendo un lungo tratto panoramico ed estremamente suggestivo che attraversa le rinomate risaie delle colline novaresi, per poi confluire sulla strada asfaltata che porta alla Badia di Dulzago, complesso abbaziale del XII secolo.

Si entra nella cittadella dalla porta meridionale,  percorrendo cortili e fiancheggiando le abitazioni, la chiesa, l’osteria, le stalle e i magazzini fino ad uscire dalla porta settentrionale. Si gira a sinistra, passando dal vecchio cimitero e dall’oratorio, e si prosegue fino alle rive del torrente Terdoppio.

Si ritorna, quindi, a destra, su sterrato, e si continua tra risaie e rogge seguendo le indicazioni del Sentiero Novara fino a raggiungere la periferia di Alzate; in località Cascinini si gira a destra verso Colombrone. Qui il tracciato devia a sinistra per riportarsi sulla larga sterrata.

Si prosegue a destra fino a cascina Induno, dove si osserva il grazioso Oratorio di Santa Maria, e si continua tra risaie per circa un chilometro e mezzo. Si attraversa la SR 229 e si giunge ad Agnellengo.

Continuando sulla SP 17 s’incontrano le cascine Bischiavino e Solarolo e ci si avvicina al promontorio morenico della Valsesia, ai cui piedi si possono ammirare la rocca e la chiesa di Proh. Qui si trovano due trattorie, in cui gustare un’ottima paniscia (piatto tipico novarese: risotto con verdure e salsiccia).

Proseguendo sullo sterrato si arriva al ponte Medievale, sulla roggia Mora, e lo si costeggia per alcuni chilometri, fino a giungere sull’asfalto. Si gira a sinistra sulla SP 101 e si procede  in direzione nord, attraversando il borgo di S. Bernardino e l’oratorio di S. Antonio Abate.

Dopo poco si arriva a Morghengo; si prosegue attraversando il ponte sull’Agogna  e, arrivati al bivio per Sologno, si gira a destra per entrare a Caltignaga.

Notizie utili
Bus in partenza da Novara.

Fontaneto Autoservizi S.p.A.
Via Volta n. 85 - 28100 Novara
Tel. 0321.391601
E-mail: fontaneto@msoft.it

Posti di ristoro:
Numerosi punti di ristoro a Caltignaga, Alzate, Momo e Proh.

Note

Si alterna tra strade asfaltate e sterrate

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri