Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

Via Stockalper (Stockalperweg)

Briga, Svizzera
TDA Logo
Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 66,5
Tempo: 4 giorni
Altitudine di partenza (m): 800
Altitudine di arrivo (m): 270
Dislivello (m): 3428 salita, 3686 discesa
Periodo: giugno – ottobre

Descrizione

Punto di Partenza
Briga, Svizzera

Come arrivare
In treno:
stazioni di Domodossola (IT) e Briga (CH), Ferrovie dello Stato
Orari: www.trenitalia.com; www.ffs.ch
In autobus: Autopostale Domodossola - Briga.
Orari: www.autopostale.ch
In auto: autostrada A26 in direzione Gravellona Toce, da qui SS33 del Sempione, uscita Domodossola. Si raggiunge il parcheggio della Ferrovia Vigezzina e tramite sottopasso pedonale la stazione di Domodossola, Ferrovie dello Stato.

Caratteristiche generali
È uno dei 12 Itinerari Culturali di interesse nazionale della Svizzera. La sua importanza fu colta già nel XVII secolo dal Barone Kaspar Jodock Stockalper, il “Re del Sempione”, che per ragioni commerciali fece realizzare un’ampia mulattiera percorribile a tratti ancora oggi lungo l’itinerario. Seguendo lo stesso percorso nel 1805 Napoleone fece costruire la prima strada carrozzabile delle Alpi per spostare esercito e armamenti attraverso il Passo del Sempione. Dal Passo del Monscera passava invece un'antica via di comunicazione e commercio tra la Val d'Ossola e il Canton Vallese, usata dalle truppe vallesane che invasero a più riprese l'Ossola e attraverso cui viaggiò nel 1275 Papa Gregorio X di ritorno dal Concilio di Lione.

Il percorso
La “Via Stockalper” nella sua completezza è data dall’unione dello "Stockalperweg", che dal Castello Stockalper di Briga risale al Passo del Sempione e scende a Gondo, con la “Via del Monscera”, che parte dal Sacro Monte Calvario di Domodossola, dove a testimonianza della presenza del Barone Stockalper resta la casa in cui visse e una statua nella Cappella del Paradiso, risale la Val Bognanco fino al Passo del Monscera e scende attraverso la Zwischbergental, fino a Gondo. Lungo il percorso è possibile visitare il Sacro Monte Calvario a Domodossola (Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO), l’Ecomuseo diffuso del Sempione (il Castello di Stockalper a Briga, la locanda a Sempione Villaggio, la caserma napoleonica, il forte nella gola di Gondo e il Museo dell'Oro a Gondo), nonché l’ospizio napoleonico del Sempione gestito oggi dai canonici della Congregazione del Gran San Bernardo.

Notizie utili
Itinerario indicato da segnavia D00 in territorio italiano e da segnavia marrone “Stockalperweg” e numero 90 in quello elvetico.

Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, Lista del Patrimonio Mondiale Unesco:
www.sacrimonti.net
Riserva del Sacro Monte Calvario di Domodossola: www.sacromontedomodossola.it

Punti di Ristoro
Ristorante Fletschhorn Alte Simplonstrasse 2, 3901 Simplon Dorf (CH): www.hotelfletschhorn.ch
Rifugio Gattascosa, Alpe Gattascosa – 28842 Bognanco VB, (IT) tel. mob. +39 328 3151669: www.rifugiogattascosa.it
Circolo di Monteossolano Fraz. Monteossolano 28845 Domodossola VB, (IT) tel. +39 335 6749402

Dove dormire

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri