Come arrivare  
Seleziona un itinerario dalla mappa {{directionsToLabel}}
{{currentWaypoint.label}}

La valle del ferro e della pietra

Villadossola (VB), Italia
TDA Logo
Difficoltà
Tecnica
Esperienza
Paesaggio
Lunghezza (Km): 9
Tempo: 3 h 15 min
Altitudine di partenza (m): 250
Altitudine di arrivo (m): 250
Dislivello (m): 527
Periodo: Tutto l’anno

Descrizione

Punto di partenza:    

Villadossola (VB), Italia

Come arrivare:    

In treno: stazione di Villadossola, Ferrovie dello Stato. Orari: http://www.trenitalia.com/; www.ffs.ch
In auto:autostrada A26 in direzione Gravellona Toce; da qui SS 33 del Sempione, uscita Villadossola.

Caratteristiche generali:    

Centro industriale siderurgico dell’Ossola, ai piedi della Valle Antrona, Villadossola si sviluppò nell’Ottocento grazie alle miniere di ferro di Ogaggia e allo sfruttamento delle cadute d’acqua per produrre energia elettrica. Questa è stata inoltre una valle di passo e l’itinerario si sviluppa lungo la “Strada Antronesca” antica via commerciale di collegamento con la svizzera Valle di Saas.

Il percorso:    

Dalla stazione risalire via Fabbri fino alla rotonda. In corrispondenza della Cappella di San Rocco risalire fino alla scalinata che conduce alle rovine dell’Oratorio di San Maurizio al Sasso, edificato nel XI secolo. Tenersi sulla strada superando Villa Lena, per molti anni dimora degli eredi di Filippo Maria Ceretti che fondò nel 1796 l’omonima società. Proseguendo si arriva alla Chiesa della Beata Vergine Assunta in località Piaggio. Superata la passerella per località Maglietto, dove sorgevano un tempo una fucina del ferro e un maglio, si raggiunge piazza IV Novembre. Qui ha inizio la mulattiera della Strada Antronesca, che si segue fino alla Noga, attraversando la frazione. Abbandonata la Strada Antronesca si prende a destra la mulattiera per Daronzo. Attraversato il paese, il sentiero conduce alla strada carrozzabile per Sogno, che si segue, tranne brevi tratti di mulattiera, fino all’antica frazione. Dall’Oratorio di San Giovanni Evangelista, si attraversa tutto il paese, arrivando al Museo della Civiltà Contadina. Per il ritorno prendere nuovamente la strada fino al bivio per Varchignoli e quindi, su mulattiera, raggiungere Casa dei Conti. Una deviazione porta aBoschetto dove sono stati realizzati il Museo delle Origini e un ostello. Proseguendo invece lungo la mulattiera, si raggiunge la strada provinciale e, dopo circa 350 metri, si riprende a destra la mulattiera, scendendo nuovamente a Noga e a Villadossola.

Notizie utili:    

A chi rivolgersi per informazioni e visite didattiche specializzate per le scuole:
•    CAI Villadossola – www.caivilladossola.net
•    Aree protette dell’Ossola – www.areeprotetteossola.it
•    Sul sito dell’Ente Aree Protette dell’Ossola (http://www.areeprotetteossola.it/it/l-azione-del-parco/educazione-ambientale/materiali-didattici-verso-la-valle-antrona) sono disponibili materiali didattici molto approfonditi relativi all’area Domodossola – Villadossola – Valle Antrona con particolare riferimento ai luoghi in cui si sviluppa l’itinerario.

Posti di ristoro:    

La Tavernetta
C.so Italia, 4, 28844 Villadossola, Italia
Tel. +39 339 6511980
http://www.tavernettaristorante.com

Dove dormire

Nei dintorni

{{count}}/{{totalCount}} Carica altri